Circo dell’anima

Da piccola, quando ancora ignoravo molte cose che oggi do per scontate, amavo il circo. Non c’ero mai andata ma impazzivo di gioia all’idea: per me era un posto dove in un modo o nell’altro l’uomo si bardava di coraggio e qualche lustrino e dedicava la sua parte migliore agli altri. C’era il domatore di leoni che senza pensarci due volte spalancava le fauci dei suoi felini e gli lasciava stringere la testa tra le mandibole e i denti affilati. C’era il clown che si metteva in ridicolo davanti a tutti e raccoglieva le risate della gente come fosse in un prato fiorito. L’uomo che andava con la bicicletta su un filo che invece che pensare a cadere pensava al divertimento di gente sconosciuta che si preoccupava per lui. Poi loro. Loro che ho sempre invidiato, loro che avevano una cosa che io ancora oggi sto cercando. Non era il semplice coraggio, perchè definirlo tale sarebbe sminuire il suo valore… Erano i trapezisti. Più corpi e un’anima sola, generalmente un lui e una lei, i cui destini erano interdipendenti.
Ho imparato ad aver coraggio e a sfidare la natura. Ho imparato a fare ironia e a vivere dei sorrisi altrui senza prendermela mai, nemmeno per un secondo. Ho finto di non avere preoccupazioni per andare avanti e non far preoccupare chi mi stava accanto, ma l’unica cosa che mi manca ancora è la fiducia in un’altra persona, tale da affidarmi e farmi affidare responsabilità preziose come una vita. C’ero quasi riuscita ma son caduta, mi son fatta male e la ferita ogni tanto torna a farsi viva. Non sempre, ma fisiologicamente, ed  è proprio in quei momenti che mi chiedo: e se tu non avessi mollato la presa?

Annunci

3 risposte a “Circo dell’anima

  1. Conosco la sensazione… Se non avesse mollato la presa non saresti caduta e non avresti la cicatrice della ferita. Ma qualche cicatrice tutto sommato fa bene, nella vita. Ogni volta che la riguardi ti ricorda di quando non hai fatto in tempo a capire che l’altro trapezista avrebbe mollato la presa. Quella cicatrice ti ricorda che ora sai capire se lanciarti dal tuo trapezio o restarci e ritentare al secondo giro =)

  2. Esatto, quello ormai mi è chiaro 🙂 Forse è per questo che adesso ogni lancio viene annullato da parte mia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...